Sala di ebollizione

L’estrazione del sale a Wieliczka si è conclusa nel 1996. Oggi “l’oro bianco” non viene più ottenuto con metodi di estrazione mineraria, tuttavia qui il sale viene ancora prodotto. Vuoi sapere com’è possibile questo?

Nel sottosuolo scorrono numerosi corsi d’acqua che si infiltrano fin nella Miniera. Le proprietà naturali dell’acqua sono tali da scavare persino le rocce più dure. L’acqua dolce scioglie il sale e per questa ragione non si può consentire che nella Miniera fluisca liberamente, senza alcun controllo. Ogni fuoriuscita viene opportunamente segnalata, descritta e catalogata, quindi l’acqua viene raccolta e fatta defluire in un luogo designato – enormi invasi situati all’ottavo livello.

La salamoia viene quindi pompata in superficie fino all’Impianto di Trattamento delle Acque Saline, chiamato colloquialmente “sala di evaporazione”. In questo moderno impianto, avviato nel 2003, l’acqua, in condizioni di pressione molto bassa, viene riscaldata e fatta evaporare. Il risultato di questo processo consiste in puro sale di evaporazione. Arriva sulle nostre tavole, ma viene impiagato anche per altri scopi, come ad esempio nella produzione di cosmetici. Attualmente, la produzione di sale di evaporazione a Wieliczka si attesta su una quindicina di tonnellate all’anno.

Buono a sapersi:

  • A Wieliczka non si estrae più il salgemma, bensì viene prodotto dalla salamoia sale di evaporazione.
  • Far defluire l’acqua dall’area della Miniera è indispensabile, poiché l’acqua dolce scioglie il sale.
  • La produzione di sale a Wieliczka ammonta a circa una quindicina di tonnellate all’anno.

Guarda le foto della sala di evaporazione

Il sito internet „Miniera di Sale „Wieliczka” utilizza i file cookies che facilitano la navigazione e Ti consentono di utilizzare le risorse in esso presenti. L’utilizzo del servizio corrisponde al tacito consenso, da parte dell’utente, dell’utilizzo dei file cookies. Per maggiori informazioni vedere la Clausole.