Cappelle di Wieliczka

Una volta entrati nelle cappelle ci troviamo in un mondo diverso. Bellissimi altari, magnifiche sculture e fantastici dettagli rendono i loro interni raffinati ma allo stesso tempo caldi e accoglienti. Nelle cappelle della Miniera di Sale “Wieliczka” vi è sempre spazio per la preghiera, il riposo e la riflessione sulla propria vita. Allo steso tempo le cappelle sono una vera e propria delizia per gli appassionati dell’arte e della storia dei minatori di Wieliczka. 

Il lavoro duro sottoterra, sempre a rischio, sempre al buio, sempre fuori casa, ha sempre reso i minatori molto religiosi. Infatti hanno costruito diverse cappelle sotterrane per pregarvi prima di affrontare le difficili sfide e per affidarsi ai loro santi patroni. Le cappelle sono state costruite nei posti di lavoro dei minatori, vicino ai pozzi ma anche nei luoghi dei tragici incidenti. Oggi non è più possibile stabilire la quantità esatta delle antiche cappelle della Miniera. Tuttavia sul percorso di pellegrinaggio troviamo le più importanti.


La Cappella di Santa Kinga

La Cappella di Santa Kinga

La Cappella di Santa Kinga è la regina della Miniera di Sale “Wieliczka”. La più bella, la più grande e la più monumentale: nessuno rimane indifferente nei suoi confronti. Le prime decorazioni sono state scolpite oltre 100 anni fa. All’interno della cappella si trovano diversi lampadari costruiti con i cristalli di sale, varie sculture e bassorilievi ispirati dai motivi biblici. Sono un vero e proprio omaggio che i minatori di Wieliczka hanno reso alla tradizione e alle radici cristiane. Nella cappella si tengono le messe della vigilia di Natale, le liturgie di domenica, varie cerimonie, concerti e matrimoni.

La Cappella di Santa Croce

La Cappella di Santa Croce

La Cappella di Santa Croce è stata costruita come ringraziamento dopo che la miniera era stata miracolosamente salvata da una pericolosa infiltrazione d’acqua verificatasi a menta dell’800. Anche sa la camera che ospita la cappella risale a quei tempi le sculture dei santi hanno quasi 200 anni in più. Gli oggetti sacrali hanno sempre accompagnato i minatori nel loro lavoro e spesso “viaggiavano” con loro. Spostandosi da un posto all’altro i minatori portavano con se gli elementi dell’arredamento delle cappelle.

Nella Cappella di San Giovanni

Nella Cappella di San Giovanni

Nella Cappella di San Giovanni si trovano alcuni oggetti in legno. È una cosa rara perché nel 1743 è stato vietato usare sottoterra l’arredamento in leggono per proteggere la Miniera da incendi. Il monumento più prezioso della cappella e la figura di Gesù Cristo Crocefisso che risale al ‘700. Per salvarla dalla rovina è stata portata via dalla camera Lipowiec, restaurata e ubicata qui. Terminata la visita, nella Cappella San Giovanni si può celebrare la santa messa e pregare per il felice ritorno a casa.


La Cappella di San Antonio

La Cappella di San Antonio

La Cappella di San Antonio è la più antica di tutte le cappelle della Miniera che si sono conservate fin oggi. Fu costruita ancora nel ‘600. Nel suo intorno si trova un bellissimo lampadario in cristalli di sale. La sia luce illumina le sculture dei santi scolpite in sale. Il pasar del tempo e l’aria umida hanno cambiato l’aspetto delle figure rendendole più misteriose e interessanti. I visitatori riconosceranno con facilità quattro figure caratteristiche: San Paolo regge la spada, San Pietro le chiavi, mente San Domenico è accompagnato dal cane. La quarta figura rappresenta San Francesco.

Cappella di San Giovanni Paolo II

Cappella di San Giovanni Paolo II

Nel 2014 nella camera Aleksandrowice II restaurata il Museo delle Saline di Cracovia “Wieliczka” ha aperto ai fedeli la cappella di San Giovanni Paolo II. La struttura base della cappella è formata da tre sculture scavate nel sale che sembrano essere sospese nell’aria. La prima funge da altare, la seconda costituisce un elemento della composizione e la terza, verticale, si compone di parti mobili che quando vengono aperte, vanno a formare un crocefisso luminoso. La cappella dedicata al Papa Polacco è stata progettata in modo da rendere le parole del Santo il suo elemento principale. Al termine del pellegrinaggio nella cappella viene celebrata la Santa Messa.


Un tradizionale saluto dei minatori: Che Dio ti benedica!


Światowe dziedzictwo


facebook

Il sito internet “Miniera di Sale Wieliczka” utilizza i file cookies che acconsentono e facilitano l’accesso alle sue risorse. Accedendo al sito automaticamente esprimi il tuo consenso all’uso dei file cookies. Le informazioni dettagliate si trovano nelle Restrizioni legali

Non visualizzare più questo messaggio