Storia

    • L’Associazione Azionista fondata dal dott. Feliks Boczkowski apre a Wieliczka il primo stabilimento balneare. I pazienti usano 12 camere adeguatamente dotate. Le vasche sono riempite di acqua salsoiodica, ma anche di fangilia di sale e acqua solfata portata da fuori della città. L’offerta terapeutica è poco dopo arricchita da bagni di vapore. Si apre un parco, dove i pazienti a secondo della tradizione e moda diffusa in famose stazioni termali, possono riposare e ascoltare concerti di un’orchestra.

    • scoppio di una rivolta a Cracovia. Le lotte rivoluzionarie, scontri e azioni militari bloccano lo sviluppo della stazione termale e frenano il flusso di pazienti.

    • durante un’epidemia di colera muore, aiutando gli abitanti di Wieliczka, il dott. Feliks Boczkowski.

    • viene costruito il palazzo dei bagni salinari nel Parco Imperatrice Elisabetta (oggi il Parco Kinga), dove si svolge un’attività balneologia.

    • il prof. Mieczysław Skulimowski viene nominato alla funzione del medico minerario nella Miniera di Sale “Wieliczka” ed inizia a curare in modo regolare i pazienti nelle camere di salgemma, dando così vita ad una nuova materia di medicina – la subterraneoterapia. Chiamata presto anche il metodo di Skulimowski.

    • nella Miniera di Sale “Wieliczka” viene creata la prima in Polonia e nel mondo Stazione termale sotterranea di allergologia “Kinga”, la Stazione termale viene successivamente cambiata in Ospedale termale “Kinga”. Il prof. Skulimowski diventa il primo direttore e medico primario.

    • l’istituzione di cura che conduce l’attività terapeutica nelle camere di salgemma al livello 5. della Miniera di Sale “Wieliczka” ottiene lo status giuridico. Diventa una filiale della stazione termale Krynica – Żegiestów.

    • la stazione termale di Wieliczka diventa parte della stazione termale Szczawnica – Krościenko.

    • nel provvedimento del Consiglio dei Ministri Wieliczka viene definita una località di carattere termale.

    • la stazione termale diventa parte del Complesso di Stazioni termali di Cracovia. Le cure hanno luogo prima nella camera “Lebzeltern”, e successivamente nelle camere “Appelshoffen”, “Boczkowski” e “Kościuszko” localizzate al livello 5. della Miniera.

    • alla stazione termale sono aggiunge nuove camere: “Lill” e “Skulimowski” – alla profondità di 211 metri (il 5. Livello della Miniera).

    • nella Miniera apre un Centro di Forma fisica e Riabilitazione del Ministero degli Interni, cambiato successivamente al Reparto di Riabilitazione dell’Policlinico di Cracovia.

    • dalle strutture della Miniera di Sale “Wieliczka” viene separato il centro Sotterraneo di Riabilitazione e Cura come un Istituto Ospedaliero, una filiale della Miniera di Sale “Wieliczka” – Percorso Turistico s.r.l.

    • il Centro Sotterraneo di Riabilitazione e Cura ottiene il Certificato internazionale ISO 9001:2000 per il Sistema di Gestione di Qualità nel settore Sanitario nei quadri della terapie delle malattie del sistema respiratorio e allergie di adulti e di bambini.


    • il Centro ottiene un prestigioso premio della Camera del Turismo di Cracovia “ODYS 2004” per l’offerta migliore del turismo giovanile – il programma “Lezione di Salute nella Miniera di Sale di Wieliczka”.

    • con la decisione del Ministro di Sanità la Miniera di Sale ”Wieliczka” ottiene lo status di una stazione termale sotterranea.

    • viene cambiato il nome del centro. L’antico Istituto Ospedaliero Miniera di Sale Wieliczka – Centro Sotterraneo di Riabilitazione e Cura diventa ufficialmente la Stazione termale della Miniera di Sale “Wieliczka”.

    • Conferma delle proprietà curative delle acque salsoiodiche di Wieliczka

    La Miniera ottiene il certificato che conferma le proprietà curative delle acque salsoiodiche di Wieliczka. L'acqua che proviene da due sorgenti sotterranee (W-VII-16 e W-VI-32) potrà essere utilizzate tra l'altro per i bagni e produzione del spray salino.


    • Apertura della torre di gradazione

    L'apertura della torre di gradazione. La costruzione ha 7500 m² di superficie e costituisce la struttura più grande di questo tipo nella Polonia meridionale. I valori dell'acqua salsoiodica di Wieliczka possono essere sfruttati da pazienti, turisti ed abitanti di Wieliczka e suoi dintorni.

     

    • Apertura delle camere Smok e Feliks Boczkowski

    L'allargamento del sistema sotterraneo della stazione termale con due nuove camere termali - Smok e Feliks Boczkowski, che vengono aggiunte ad altre camere: Stajnia Gór Wschodnich e Jezioro Wessel, ormai utilizzate per gli obiettivi curativi.


AVANTI
1846


Il sito internet “Miniera di Sale Wieliczka” utilizza i file cookies che acconsentono e facilitano l’accesso alle sue risorse. Accedendo al sito automaticamente esprimi il tuo consenso all’uso dei file cookies. Le informazioni dettagliate si trovano nelle Restrizioni legali

Non visualizzare più questo messaggio