Chi siamo

“Vogliamo che tutte le nostre attività dettate dai bisogni di salute del paziente siano fondate sulla scienza e sull’abilità al più alto livello mondiale, e che la realizzazione dei nostri servizi sia costruita sul professionalissimo e alta qualità.”

Queste sono le parole che descrivono la missione realizzata dalla Stazione termale di Wieliczka. Esse indicano le direzioni di sviluppo dell’istituzione, ma sottolineano anche l’idea e la passione che accompagnano tutte le persone legate a essa. Per conoscere quel significato profondo, vale la pena andare indietro attraverso i secoli, verso gli inizi di attività terapeutiche nei sotterranei della Miniera di sale.

Le caratteristiche curative di sale erano conosciute già nell’antichità. Ciò non sorprende, visto che il sale è uno degli elementi indispensabili a ogni organismo vivo. Sull’uso terapeutico di sale di Wieliczka scrissero gli umanisti che visitavano la miniera, consigliando di applicare delle medicine fatte a base di sale per una serie di malattie. Il vero e proprio sviluppo di Wieliczka in quanto una stazione termale avvenne nell’Ottocento grazie ad uno scienziato di fisica salinare – il dottor Feliks Boczkowski. Utilizzando gli studi medici d’allora e la moda per la balneologia in tutta l’Europa, aprì nel 1839 il primo a Wieliczka palazzo di bagni, dove si proponevano i bagni in acqua salsoiodica, in fanghiglia di sale ed in acqua solfura portata da Swoszowice, nonché le inalazioni di vapori. Boczkowski, da un buon amministratore, pensava non solo ai vantaggi curativi per i pazienti, ma anche perché il loro soggiorno a Wieliczka fosse piacevole e interessante. Riordinò la città e fondò un parco, dove i pazienti, secondo la tradizione di famose stazioni termali del mondo, potevano riposare ed ascoltare concerti suonati da un’orchestra. A Wieliczka naturalmente venne assunta l’orchestra dei minatori. Tale splendido sviluppo della stazione termale fu frenato da diverse tempeste di storia che non risparmiavano Wieliczka e posero fine agli ambiziosi progetti del dottor Boczkowki.

Le sue idee rivissero il loro rinascimento solo... un secolo dopo. Grazie al professore Mieczysław Skulimowski, che nel 1958 diventò il medico della Miniera di Sale “Wieliczka” e organizzò le cure regolari per i pazienti nelle camere di salgemma, dando così l’inizio a una nuova categoria della medicina – la subterraneoterapia. Essa consiste in esporre i pazienti nelle camere a certi fattori del microclima degli scavi di sale. Dopo un periodo di sperimentazioni e con l’elaborazione del metodo terapeutico unico, nel 1964 nella Miniera di Sale ”Wieliczka” venne aperta la prima stazione termale sotterranea in Polonia e in tutto il mondo, che successivamente fu cambiata nell’Ospedale termale “Kinga”. La fama dell’ospedale cresceva e con il tempo il professor Skulimowski aveva pazienti non solo dalla Polonia, ma anche stranieri da tutto il mondo.

Il successore e continuatore della tradizione terapeutica di Wieliczka diventa nel anno 2003 il Centro Sotterraneo di riabilitazione e cura, che funziona come una parte della Miniera di Sale “Wieliczka”. Grazie alla passione e impegno di persone che lavorano nel Centro viene creato un programma unico di riabilitazione pneumologica con l’applicazione di metodi di subterraneoterapia, iscritto dal Ministero di Sanità al cosiddetto “elenco di servizi garantiti”. Nel 2011 con la decisione del Ministero di Sanità, la Miniera di Sale „Wieliczka” ha ottenuto la denominazione di stazione termale sotterranea. Un anno dopo il nome del “NFOZ Miniera di Sale Wieliczka Centro sotterraneo di riabilitazione e cura” è stato cambiato alla Stazione termale Miniera di Sale “Wieliczka”.

Le pagine successive della storia della Stazione termale stanno per essere scritte. Le nuove direzioni di sviluppo sono disegnate con slancio e si fondano sugli esempi migliori della medicina moderna. Ma alla fine lo sviluppo è sempre definito dai bisogni del paziente!




Il sito internet “Miniera di Sale Wieliczka” utilizza i file cookies che acconsentono e facilitano l’accesso alle sue risorse. Accedendo al sito automaticamente esprimi il tuo consenso all’uso dei file cookies. Le informazioni dettagliate si trovano nelle Restrizioni legali

Non visualizzare più questo messaggio